Attività Pomeridiana

Attività pomeridiana

Per iscrizioni rivolgersi alla segreteria

Le attività sono rivolte a tutti i bambini e ragazzi della Provincia salvo disponibilità di posti.

Seguendo le indicazioni pedagogiche che caratterizzano il nostro orientamento nel primo pomeriggio, dopo le ore di scolarizzazione, ai bambini della fascia di età 3-6 anni, deve essere data la possibilità di passare del tempo all’aria aperta, con i coetanei, in un ambiente dove, attraverso il gioco (sia libero che proposto dall’educatore), si possa iniziare a sperimentare la socialità, come concordare fra loro le regole di un gioco nato spontaneamente, ecc. La figura di riferimento, sempre presente, è un educatore che interverrà solo nel caso di situazioni che necessiteranno di una mediazione. Inoltre risultano fondamentali le attività manuali con materie prime di base e di qualità come le farine biologiche per fare il pane e i biscotti o attività assimilibali. Nel periodo invernale la posizione della nostra scuola si presta particolarmente ai giochi con la neve. Gruppo bambini: da 6 a 12 bambini.

Seguendo le indicazioni pedagogiche che caratterizzano il nostro orientamento nel primo pomeriggio, dopo le ore di scolarizzazione, ai bambini della fascia di età 6-8 anni (ovvero a quelli che approcciano i primi anni della scuola primaria), deve essere data la possibilità di passare del tempo all’aria aperta, con i coetanei, in un ambiente dove, attraverso il gioco (sia libero che proposto dall’educatore), si possa iniziare a sperimentare la socialità, come concordare fra loro le regole di un gioco nato spontaneamente, ecc. La figura di riferimento, sempre presente, è un educatore che interverrà solo nel caso di situazioni che necessiteranno di una mediazione. Durante la settimana l’educatore, con il contributo saltuario di altri educatori esperti, proporrà ai bambini attività utilizzando entrambe le lingue del territorio che veicolerà attraverso attività sociali o giochi tradizionali come ad esempio: la corda, l’elastico, i trampoli, ruba bandiera, la campana etc. Inoltre risultano fondamentali le attività artistiche manuali e musicali che prevedono l’utilizzo di strumenti pentatonici, del canto, della pittura con colori naturali di alta qualità. Nel periodo invernale la posizione della nostra scuola si presta particolarmente ai giochi con la neve. Gruppo bambini: da 10 a 18 bambini.

Uno o più educatori in base alle competenze richieste per le attività di supporto necessarie interverranno con un gruppo di bambini e/o ragazzi per supportarli nel piacere di apprendere attraverso un approccio non per forza nozionistico ma che basa il flusso dell’apprendimento sull’esperienza vivente. Gruppo bambini: da 6 a 8 bambini.

Uno o più educatori svolgeranno con i ragazzi dei lavori artistici, come la pittura ad acquerello, il modellaggio della creta, ecc. alternato con dei lavori manuali, soprattutto al lavoro a maglia, uncinetto o piccolo artigianato. Come dimostrato da molti studi, anche esterni alla pedagogia Waldorf, tutte queste attività svolte con le mani, costituiscono un esercizio fondamentale per il corretto sviluppo delle attività cognitive. Gruppo bambini: da 8 a 18 bambini.

Esercitare la lingua in modo giocoso attraverso giochi linguistici, canzoni, gite nel bosco e altro. Educatori previsti: un educatore abilitato all’insegnamento delle lingue; Gruppo bambini: da 8 a 18 bambini.

Nella pedagogia Waldorf, per il sano sviluppo del bambino, è data molta importanza all’utilizzo di materiali naturali che attraverso il lavoro dell’uomo vengono trasformati in oggetti, utensili, giochi, strumenti musicale o anche opere artistiche. Il materiale naturale per eccellenza è il legno che viene fornito in questo laboratorio proprio così come lo si trova in natura senza pre-lavorazioni. Attraverso la saggia guida di un educatore esperto nella materia i bambini/ragazzi, a seconda dell’età e delle capacità, realizzeranno oggetti via via più complessi. Gruppo bambini: da 8 a 18 bambini.

La pedagogia Waldorf dà grande risalto, nella fascia di età 10-13 anni, all’antico approccio olimpico, ovvero alla celebrazione della bellezza proposta nelle olimpiadi degli antichi greci. Per questo si vuole far sperimentare ai bambini/ragazzi varie attività motorie ponendo l’accento sulla bellezza dello sport e non sulla competizione. A tale scopo sarà utilizzato il campetto sportivo, situato nelle immediate vicinanze della funivia, e quando le condizioni atmosferiche non lo consentiranno, una palestra cittadina (spazio in via di definizione). Attività svolta con un educatore con esperienza nel settore dell’atletica multidisciplinare e un educatrice pedagogica per rafforzare l’approccio proprio della scuola Waldorf sull’argomento; Gruppo bambini: da 10 a 18 bambini.

Per i preadolescenti, soprattutto in Alto Adige, inizia ad essere sentita la necessità di apprendere la seconda lingua anche in relazione a quanto viene richiesto poi nell’ambito scolastico convenzionale. Quindi mentre per i bambini di età inferiore, l’approccio verso la seconda o terza lingua è molto giocoso, per i ragazzini più grandi si cercherà di offrire una didattica leggermente più formale sempre veicolando la lingua attraverso l’arte (poesie, piccole rappresentazioni teatrali, ecc…). Questo tipo di approccio richiederà sicuramente una modalità più contenuta in termini di partecipazione, proprio per favorire l’approfondimento linguistico. Educatori previsti: un educatore abilitato all’insegnamento delle lingue; Gruppo bambini: da 8 a 18 bambini.

L’Euritmia è forse una delle più spiccate peculiarità della pedagogia Waldorf, è talmente particolare che diventa difficile cercare di spiegarla in poche parole. Si può cercare di darne un’immagine definendola un’arte del movimento che viene sempre accompagnata dalla musica o dalla parola (poesia/filastrocca). Il fine non è tanto quello della rappresentazione che poi ne scaturirà (che banalmente potrebbe sembrare un balletto classico) ma il fatto che attraverso l’euritmia il bambino/ragazzo recupera un equilibrio interiore, fatto che spesso ha ripercussioni positive anche sulla postura. Essendo questa una materia caratterizzante delle scuole Waldorf, vogliamo proporla anche nelle attività pomeridiane doposcuola, per cercare di coinvolgere anche chi, avendo scelto altri percorsi scolastici, non potrà mai conoscerla e beneficiarne. Educatori previsti: un educatore formato quale insegnante di Euritmia, un pianista accompagnatore musicale; Gruppo bambini: da 8 a 18 bambini.